Un pensiero su “Il fumetto che vive di buone intenzioni”

  1. Non mi trovo d’accordo con questo post. Ho appena letto il primo volume di questo fumetto e a me non è per nulla dispiaciuto. E’ vero che i disegni sono infantili, ma va da sé che sono volutamente infantili, ma comunque molto belli e originali. Del resto si tratta di strisce, tra l’altro divertenti e ironiche. E’ vero però che si tratta di un fumetto più adatto a chi ha un po’ la curiosità di saperne di più sui paesi del cosiddetto mondo arabo, perché di quello si parla, anche se alcune strisce danno del Libano un’immagine che ricorda molto quella dell’Italia!

Rispondi